Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Effetto lockdown, calano incidenti e morti sulle strade

Effetto lockdown, calano incidenti e morti sulle strade

17.12.2020

Nuovo rapporto Aci-Istat sugli incidenti stradali da gennaio a settembre 2020: come prevedibile, diminuisce sensibilmente il numero di incidenti, sia mortali, che con feriti, soprattutto per l’effetto delle misure restrittive imposte dai decreti governativi, nella primavera scorsa, per contenere la diffusione del contagio da coronavirus.

Nei primi nove mesi dell’anno si segnalano 90.821 incidenti, che hanno causato la morte di 1.788 persone e il ferimento di 123.061, con un calo delle vittime del 26,3% e del 32% dei feriti rispetto allo stesso periodo del 2019.

La drastica diminuzione della mortalità, sul periodo di riferimento, non consente però di raggiungere ancora l’obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime della strada entro il 2020, sulla base dei dati dell’anno 2010. Nei primi nove mesi di quest’anno, infatti, il numero dei morti è calato del 43,1% rispetto al 2010 e del 66,4% rispetto al 2001.

Sconforta che il miglioramento del fenomeno dell’incidentalità stradale non sia diretta conseguenza di comportamenti virtuosi, innovazione tecnologica e miglioramento delle infrastrutture stradali.

Calano anche gli acquisti di auto e le immatricolazioni, con pesanti effetti sul settore automobilistico. Nel periodo gennaio - settembre 2020 le percorrenze medie sulle strade extraurbane principali sono scese del 23%, mentre le nuove iscrizioni di auto del 33%. Le diminuzioni più sensibili sono state registrate nei primi sei mesi dell’anno ed in particolare ad aprile, in pieno lockdown.

Tutto il report è consultabile qui